Come lavorare in campagna, per non spezzarti la schiena e cosa fare se hai le spalle malate

Chiunque abbia mai incontrato la primavera sui suoi 6 acri conosce il forte dolore alla schiena. Come organizzare il lavoro in campagna, in modo da non mentire senza forza e cosa fare se ti fa male la schiena?

Rucola i ravanelli, impiaci le patate, annaffia i verdi, diserbare le prime erbacce ... Che cos'hanno in comune queste opere? Tutti hanno un carico diretto sul retro, e con un approccio irrazionale possono mandarti in ospedale dopo il primo weekend attivo. Se dopo un'attività nel paese hai un brutto mal di schiena, significa che hai commesso molti errori e ora dovresti pensare a correggerli.

Cause di mal di schiena dopo aver lavorato nel paese

Pochi giardinieri possono vantarsi di essersi preparati per l'inizio della stagione per tutto l'inverno. Di norma, l'impatto sul lavoro fisico non è la nostra occupazione quotidiana, e quindi le vacanze di maggio sono un vero banco di prova per i muscoli della schiena.

È la tensione muscolare che provoca un forte dolore alla schiena, che si verifica il secondo o il terzo giorno della stagione del giardino. Uno stile di vita sedentario, un comodo trasporto e l'immobilità generale durante la stagione fredda sono rilassanti e la miosite, cioè l'infiammazione delle fibre muscolari, viene spesso aggiunta al sovraccarico. Questo problema è associato a brusche fluttuazioni di temperatura ed è comunemente chiamato "respinto" nelle persone. Il motivo è la fresca brezza primaverile, che rinfresca piacevolmente il corpo riscaldato dal sole. Ahimè, le sensazioni per favore solo nel primo paio d'ore, ma il giorno dopo può apparire un dolore alla schiena.

Come evitare il mal di schiena

Con un approccio ragionevole, è possibile eseguire tutto il lavoro necessario sul sito e non danneggiare la propria schiena. Per fare questo, ovviamente, dovrai fare un approccio sensato alla scelta degli strumenti e pianificare la giornata, ma credimi, ne vale la pena.

Quindi, se questo maggio non vuoi iniziare con pensieri sul perché la schiena fa male, presta attenzione ai seguenti aspetti:

  • Vestiti in base alle condizioni meteorologiche, non ti adulare con il sole caldo, assicurati che la parte bassa della schiena sia sempre calda e cambia subito i vestiti che sono bagnati dal sudore per i vestiti asciutti;
  • riscaldare, riscaldare i muscoli della schiena prima di iniziare il lavoro;
  • non riempire completamente contenitori come secchi o carriole, ma solo la metà;
  • scegli strumenti (pale, forchette, rastrelli) su un manico lungo, in modo da poter lavorare con la schiena il più dritta possibile;
  • ogni 20 minuti, prendi una pausa di 3 minuti e cambia la posizione del tuo corpo, e ogni ora fai una pausa più lunga per almeno 15 minuti o attività alternative;
  • minimizzare il lavoro in posizione piegata, piantare o diserbo è meglio farlo stando seduti su uno sgabello o in ginocchio (nelle rotule o sul letto);
  • Sollevare pesi, prima accovacciarsi, afferrare il peso se possibile, e poi alzarsi, usando principalmente i muscoli delle gambe e delle cosce, e non la schiena.

Il rispetto di queste regole è solitamente sufficiente a garantire che il dolore ai muscoli della schiena non compaia o rimanga entro limiti tollerabili.

Cosa fare se i muscoli della schiena fanno male

Se nessuno dei precedenti ti ha aiutato e la sera del primo giorno in campagna senti che la schiena è dolorosamente dolorante dalla vita alle scapole, devi agire. In linea di principio, limitare il carico è di solito sufficiente in modo che in 2-3 giorni tutto si riprenderà, tuttavia, se si desidera accelerare il processo e alleviare le proprie condizioni, è possibile provare metodi popolari e medici.

Rimedi popolari per il mal di schiena

Con mal di schiena, puoi usare uno dei tanti metodi popolari. L'efficacia di questi, ovviamente, è piuttosto controversa, ma avrai qualcosa da fare mentre i tuoi parenti ormeggiano e mollano tutto ciò che non hai tempo.

La maggior parte dei rimedi popolari sono ridotti a impacchi caldi e caldi a base di ingredienti vegetali e naturali. Il più popolare può essere considerato:

  • riscaldare con sale o sabbia (sabbia o sale viene riscaldato in una padella, versato in una borsa di tela, posto su un punto dolente);
  • un bagno di senape (200 g di polvere di senape si scioglie in acqua calda, il paziente lo prende per 10 minuti, poi si mette o si infila calorosamente sotto una coperta);
  • un impacco a base di miele e aceto (prendere 2 cucchiaini di miele e aceto, mescolare il tutto, metterlo su una foglia di cavolo e metterlo sulla parte bassa della schiena con una sciarpa o una sciarpa calda);
  • impacco di rafano nero (retro ricoperto di tessuto naturale, che viene applicato con uno strato uniforme di rafano nero, strofinato su una grattugia grossa, il tutto ricoperto da una pellicola per alimenti e una sciarpa calda sulla parte superiore);
  • un impacco a base di patate, rafano e miele (patate e rafano vengono strofinati su una grattugia in parti uguali, 1 cucchiaio di miele viene aggiunto alla miscela, e quindi applicato sul retro e coperto con un panno spesso).

La maggior parte dei metodi popolari sono piuttosto sgradevoli nelle loro sensazioni (le composizioni possono causare gravi ustioni), inoltre, è necessario scegliere solo quei componenti che sono ben tollerati.

Mal di schiena

I medici-neurologi credono che quando si sovraccaricano i muscoli della schiena, causati da lavori stagionali, non sono necessarie misure speciali. Abbastanza per garantire un carico moderato e riscaldare i muscoli con calore secco. I farmaci antidolorifici per il mal di schiena si adattano quasi a tutti quelli che ti aiutano. Può essere analgin, aspirina, ibuprofene, diclofenac, paracetamolo o qualsiasi altro rimedio simile che hai a portata di mano.

Non ha senso fare un'iniezione anestetica, le compresse in questa situazione saranno abbastanza.

A proposito, i medici stessi credono che numerosi antidolorifici e unguenti per il riscaldamento, venduti in farmacia e nei negozi sportivi, abbiano un'efficacia molto dubbia. Tuttavia, se uno dei balsami o creme e unguenti ti aiuta, non esitate a usarli. Fastum gel, Fast gel, Ketonal, Finalgel, Febrofid, Nurofen, Dolgit, Voltaren, Diklovit, ecc. Vengono acquistati più spesso di altri per questi scopi.

Se dopo un paio di giorni il dolore alla schiena non se ne è andato, dovresti consultare un medico. Non perdere tempo per andare in clinica e non rischiare la tua salute, perché un grave mal di schiena può essere non solo il risultato di un duro lavoro, ma anche un sintomo di una grave malattia.

Guarda il video: Vado a lavorare in campagna (Ottobre 2019).

Loading...